Condizioni sentieri venerdì 15 febbraio 2019

postato in: Home Page, In Evidenza | 0

Venerdì 15 febbraio 2019

 

Buongiorno a tutti, domenica scorsa al rifugio sono caduti circa 30 cm di neve, lavorata dal vento. La strada che sale da introbio dovrebbe essere pulita fino al secondo ponte circa, poi si trova un po’ di neve molto calpestata fino a Biandino, infine sent. n. 40, sarà tracciato da oggi pomeriggio (noi saliremo verso le ore 12.00). Per salire alla Grassi possono essere utili le ciaspole, ma già da sabato pomeriggio la traccia dovrebbe essere sufficientemente salda da poter salire anche senza, o al limite con i ramponcini.

L’accesso da lato bergamasco (sent. 104) è possibile con qualche precauzione. Il sentiero sarà pressochè sgombro dalla neve fino a quota 1500, poi si troverà neve in particolare nei canali. Utili le ciaspole. Per il sentiero 101 invece è obbligatorio muoversi con prudenza e munirsi di ciaspole e ramponi. Anche la salita dalla Foppabona (sent. 27) è consigliata a persone esperte e munite quantomeno di ciaspole per poter affrontare l’ultimo tratto di salita senza sprofondare troppo.

 

Ovviamente il Pizzo dei Tre Signori è in condizioni difficili, solo per  esperti e non esente da rischi.

Il rifugio Grassi vi attende per goderci la prima vera neve della stagione.

Buona giornata a tutti.

 

 

 

 

E’ possibile usufruire del servizio della cabinovia Bobbio Barzio, aperta ogni fine setttimana della stagione invernale, per info orari e costi www.pianidibobbio.com

Rifugio Falc chiuso, rifugio Trona aperto fino al 31.12.

 

I ramponcini, o mezzi ramponi, o ramponi a 6 punte, sono attrezzi di peso modesto e grandissima utilità per chi percorre sentieri di montagna in inverno o nelle mezze stagioni, quando fa freddo e di notte gela. Sarebbe utile tenerli sempre nello zaino. Si utilizzano: (1) su sentieri con neve dura e gelata ma pendenza non eccessiva, (2) su sentieri di bassa quota dove il ghiaccio potrebbe essere coperto dalle foglie in giornate / periodi molto freddi, (3) su terreno ripido indurito dal gelo. Non sostituiscono i ramponi veri e propri, che hanno 10 o 12 punte e vengono utilizzati per l’alpinismo, ovvero escursioni in alta quota e dove la pendenza è elevata.

Queste informazioni, che vengono aggiornate circa una volta alla settimana, non costituiscono un bollettino meteo, infatti le condizioni della neve in quota possono cambiare in poche ore a causa del vento, nevicate, ecc.