Condizioni sentieri venerdì 17 novembre 2017

postato in: Home Page | 0

Venerdì 17 novembre 2017

Buongiorno a tutti, le nevicate della scorsa settimana hanno modificato la situazione dei sentieri, per cui sarà necessario salire con gli scarponi pesanti e le ghette. Si trova neve a partire da  1600 m circa di quota, mentre a 2000 metri ci sono circa circa 30 cm di neve ormai assestata. Chi sale da Introbio / Biandino troverà la nostra traccia, le ciaspole non sono necessarie (a meno di voler proseguire oltre il rifugio verso il Pizzo o il Lago di Sasso), mentre saranno utili i ramponi / mezzi ramponi soprattutto per i meno esperti e per chi intende scendere percorrendo il sentiero 101 ( passo del Toro ).

Abbiamo lasciato dei panetti di burro da 250 g l’uno nel cassone della nostra jeep, se qualcuno se la sente di darci una mano:)

Salendo da Barzio / Bobbio (sent. 101) utili i ramponi o mezzi ramponi, eventualmente anche le ciaspole per l’ultima parte di sentiero, che tuttavia è stata tracciata la settimana scorsa e quindi sarà ben percorribile anche senza ciaspole.

Salendo da Valtorta (sent. 104) le ciaspole possono risultare utili ma non indispensabili, per percorrere l’ultimo tratto, esposto a sud ma coperto da un po’ di neve e normalmente poco tracciato.

I sentieri di accesso al rifugio dal lato bergamasco sono molto belli e soleggiati, e risultano ancora ben percorribili con le dovute attenzioni. Più avanti, se nevicherà molto, diventeranno pericolosi.

Con la metà e di settembre la cabinovia Barzio Bobbio ha cessato il servizio, che riprenderà con la stagione sciistica.

Per chi sale da Introbio ricordiamo che è non è più possibile salire con l’ auto fino al secondo ponte, quota 1200 metri, pertanto chi volesse percorrere in automobile la strada di Val Biandino dovrà rivolgersi ai rifugi Tavecchia (tel. 0341 980766) o Valbiandino (tel. 0341 981050) che effettuano questo servizio.

Amos

 

 

Come da ordinanza del sindaco, visionabile nel sito del comune di Introbio, l’ acceso delle auto private sulla strada della Val biandino è consentito fino al secondo ponte.

I ramponcini, o mezzi ramponi, o ramponi a 6 punte, sono attrezzi di peso modesto e grandissima utilità per chi percorre sentieri di montagna in inverno o nelle mezze stagioni, quando di notte gela. Sarebbe utile tenerli sempre nello zaino. Si utilizzano: (1) su sentieri con neve dura e gelata ma pendenza non eccessiva, (2) su sentieri di bassa quota dove il ghiaccio potrebbe essere coperto dalle foglie, (3) su terreno ripido indurito dal gelo. Non sostituiscono i ramponi veri e propri, che hanno 10 o 12 punte e vengono utilizzati per l’alpinismo, ovvero escursioni in alta quota e dove la pendenza è elevata.

 

Queste informazioni, che vengono aggiornate circa una volta alla settimana, non costituiscono un bollettino meteo, infatti le condizioni della neve in quota possono cambiare in poche ore a causa del vento, nevicate, ecc.