Condizioni sentieri Venerdì 19 maggio 2017

postato in: Home Page | 0

Venerdì 19 maggio 2017

.Buongiorno a tutti, le condizioni per raggiungere il rifugio sono buone, la neve è sciolta fino alla quota di 1900 a nord, a sud si trova dai 2300 metri in su.
La strada della Val Biandino è pulita, come pure il sentiero 40 fino alla quota di 1800 metri, poi uno strato discontinuo di circa 20 cm fino al rifugio, la salita può essere compiuta senza problemi con gli scarponi.
Il sentiero  27 della Foppabona è pulito sul lato sud fino alla bocchetta di Foppabona, 1950 metri, poi si scollina e si passa sul lato nord che presenta 20 cm di neve con traccia già fatta fino al rifugio.
Il sentiero 34 della valbona lo consigliamo a chi già lo conosce, anche qui 20 cm di neve dai 1900 metri in su.
Completamente pulito e consigliato il sentiero 104 che sale dal paese di Valtorta, molto facile e panoramico.
Per chi volesse invece salire dalla frazione Ceresola di Valtorta, dopo la sommità del Passo del Toro 20 cm di neve a spessore discontinuo fino al rifugio, consigliati ramponi per i meno esperti per superare il Passo del Toro. Ricordo che se la cengia del passo è ingombra di neve, in corrispondenza del cartello in alluminio dipinto di giallo si prosegue alla sua sinistra fino alla sommità dello zucco, circa 5 minuti, da qui una catena facilita la discesa per  il sentiero che permette di bypassare la cengia con semplicità.
La salita al Pizzo dei Tre Signori è fattibile per  chi possiede un’ esperienza base nell’ uso di picozza e ramponi, necessari per l’ultimo tratto. Le creste che dal rifugio conducono alla base del Pizzo sono sostanzialmente pulite, poi dai 2300 metri in su presenza di neve che aumenta in corrispondenza del caminetto, dove si cambia versante.
Il lato nord presenta ancora un innevamento rilevante sopra i 2300 metri.

In ultimo ricordo che la cabinovia Barzio Bobbio non è in funzione   per info  WWW.pianidibobbio.com

Amos

Queste informazioni, che vengono aggiornate circa una volta alla settimana, non costituiscono un bollettino meteo, infatti le condizioni della neve in quota possono cambiare in poche ore a causa del vento, nevicate, ecc.