In rifugio accettiamo pagamenti con Satispay, o tramite bonifico, la connessione è tuttavia debole e non sempre funziona. Causa connessione debole non abbiamo il POS.

  Adulti Bambini
Mezza pensione estiva 50 € 40 €

Mezza pensione invernale

15 settembre – 31 maggio

55 € 40 €
doccia calda (solo estate) 5 euro
sacco lenzuolo TNT   3,50  euro
   

Da dicembre 2022 la mezza pensione costerà 55 euro. 

La cameretta da 3 o da 6 posti in caso di gruppi / famiglie viene riservata anche per 2 o 4 / 5 persone senza sovrapprezzo. Per riservare la cameretta chiediamo una prenotazione formale con caparra confirmativa.

fino a 12 anni: prezzo “Bambini”

sotto 3 anni: gratis

La mezza pensione include: cena, pernottamento e colazione, restano escluse le bevande a cena e il sacco lenzuolo. La cena prevede un menù fisso, con un primo, un secondo con due contorni, acqua dolce e caffè. 

ORARI

La cena viene servita alle 19.15

La colazione viene servita tra le 7.15 e le 8.30

Il pranzo viene servito tra le 11.30 e le 14.30

CAPARRA

All’atto della prenotazione per il pernottamento solitamente chiediamo una caparra di 20 euro a persona (soprattutto nel caso delle ciaspolate e altre iniziative, sempre nel caso dei gruppi, o se ci viene richiesta una cameretta).  In questi casi è possibile pagare l’anticipo richiesto mediante un bonifico su cc bancario, intestato ad Anna Bortoletto, via Lecco 11, Ballabio (LC) e appoggiato presso  Intesa sanpaolo  fil. Borgoricco (Pd).

IBAN: IT21 Q030 6962 3901 0000 0001 382

Indicare nella causale del bonifico il nome con cui è stata effettuata la prenotazione.

Soprattutto d’estate, causa difficoltà di accesso a internet, chiedo per cortesia di spedirmi via mail la distinta del bonifico. Solitamente non mando conferma mail / whatsapp della ricezione del bonifico : poichè devo dividere il mio lavoro tra  cucina e contabilità, cerco di dare precedenza alla prima delle due!

La caparra si può pagare anche tramite Satispay, utilizzando come riferimento il numero telefonico di Anna, 348 8522784.

E’ possibile versare la caparra tramite Paypal cliccando qui, in questo caso applichiamo una commissione di 1 euro per ogni caparra da 20 euro versata: si pagheranno 21 euro di caparra, e ne verranno restituiti solamente 20.

Per ottenere gli sconti dedicati ai gruppi (min. 8 adulti, prezzi da concordare in base al servizio richiesto) è necessaria una prenotazione formale con versamento della caparra. 

La caparra viene restituita (oppure, a scelta, la data di prenotazione viene spostata senza oneri) se la disdetta, causa maltempo o altre ragioni, avviene PER TELEFONO con almeno 3 giorni di anticipo. Per prenotazioni sul sabato sera: il mercoledì precedente entro le ore 20.00. 

Nel caso in cui non ci si presenti o si comunichi la propria assenza all’ultimo momento la caparra viene normalmente trattenuta per coprire i costi dovuti al personale e al trasporto dei viveri a spalla. Entro il termine del mercoledì ore 20.00 è quindi possibile richiedere la restituzione della caparra o lo spostamento della prenotazione ad altra data. Se per qualche motivo dovessimo annullare le iniziative o chiudere il rifugio (per es. condizioni meteo che rendono pericoloso il muoversi in montagna a quota elevata, maltempo, restrizioni Covid) sarà nostra cura contattare i partecipanti per telefono, comunicare l’annullamento della ciaspolata / prenotazione e le caparre eventualmente versate verranno restituite integralmente o mantenute valide per una data successiva.

Per il cenone del 31.12 il termine per la restituzione della caparra è di 15 giorni.

La caparra fa fede rispetto alla prenotazione e alla richiesta delle camerette, che ovviamente vengono assegnate a chi prenota / versa la caparra per primo. Le prenotazioni “last minute” si accettano fino ad esaurimento posti disponibili, ma normalmente risulta difficile ottenere la sistemazione in cameretta.

CANI

L’accesso ai cani è consentito in sala da pranzo, secondo buon senso e a discrezione del rifugista (se il cane resta fermo e tranquillo sotto una panca e se non ci sono in sala altri cani). Per chi si ferma a dormire possiamo ospitare i cani in una casetta (attrezzata con pavimento in legno, coperta e  ciotole ) oppure nella bussola d’ingresso.

SCONTI e agevolazioni

SOCI SEL: 10% sulle consumazioni e sulla mezza pensione

Alpinismo Giovanile del CAI: a tutti i ragazzi, indipendentemente dall’età, viene riconosciuto lo sconto “giovani”. Agli adulti accompagnatori viene riconosciuto uno sconto.

Sconti per gruppi (min 8 adulti) in base al numero e data di prenotazione.  Per ottenere gli sconti dedicati ai gruppi è necessaria una prenotazione formale con versamento della caparra.

Buoni omaggio per mezza pensione / pensione completa: potete regalare una gita alla Grassi! In questo caso vi manderemo via mail un buono da completare col nome e la dedica. Il pagamento deve avvenire all’atto della prenotazione, per prenotare è necessario comunicare il nome della persona a cui è intestato il buono, che ha validità di un anno e può essere goduto in ogni giorno di apertura del rifugio, previa comunicazione.

SCOUT / TENDA : a chi non intende utilizzare alcun servizio in rifugio chiediamo una tariffa di 7 euro a persona per piantare la tenda e usufruire del bagno, dell’acqua potabile e del telefono se serve. In pratica , quell’assistenza di base che per molti anni abbiamo offerto gratis finché gli utenti non son diventati troppi e i costi dello smaltimento reflui troppo elevati! Tale costo include un the al vostro arrivo, quando ci presenteremo reciprocamente  e vi spiegheremo le regole di base per campeggiare in montagna con rispetto e buona educazione.

1) Le tende si piantano a qualche decina di metri dal rifugio, non presso la porta d’ingresso né sui sentieri di accesso

2) Scatole di tonno e simili si scolano sui sassi in disparte e non davanti alle porte o sotto i tavoli del rifugio

3) Gavette e pentole si lavano al fiume o nel lavandino di cucina (chiedere!), e non nel lavandino del bagno, o peggio nella fontana, lasciando ovunque unto e residui di cibo

5) I bagni si lasciano in ordine : tirare l’acqua, pavimento pulito con la canna, niente immondizie abbandonate. Salviettine umidificate e assorbenti non si gettano nel water, ma si riportano a casa in un sacchetto… eh si, purtroppo vale per tutti!

6) Le immondizie si differenziano e si portano a valle. Potete consegnarci bucce e avanzi da compostare e carta da bruciare.  Imballaggi, vetro e plastica li portiamo anche noi giù a spalle, e così dovrete fare voi

7) Utilizzate pure i tavoli esterni lontani dal rifugio, ma per piacere non tutti e non quelli vicini alla porta che  servono a noi per lavorare. Non invadete porte e zone di passaggio con zaini e materiale

8) Dopo le 10 di sera si fa silenzio, oppure si va a cantare lontano dal rifugio. Se avete raccolto della legna per fare un fuoco vi indicheremo noi il posto adatto, sui sassi e non sul prato

9) La pipì nel prato… bellissimo, ma se ci pensi bene non serve asciugarsi con fazzoletti di carta da lasciare  in giro! Le salviettine, poi, sono ancora peggio in quanto non biodegradabili… Adesso son sicura che hai capito;;)

Se desiderate utilizzare il rifugio per ripararvi o cenare potete concordare in anticipo una tariffa collettiva per una cena semplice o il pernottamento. Purtroppo non siamo in grado di offrirvi gratuitamente riparo in caso di pioggia o uno spazio riscaldato per consumare le vostre provviste. Il ricavato della vostra consumazione va a coprire il canone d’affitto del rifugio, e gli stipendi di chi lavora qui, il costo dell’elicottero per trasportare i viveri, lo smaltimento dei reflui sempre in elicottero e tramite una ditta autorizzata. Il rifugio, per quanto bello, è pur sempre il nostro lavoro!!!


In rifugio accettiamo pagamenti con Paypal, Satispay o tramite bonifico