accoglienza cani

pubblicato in: Iniziative

I cani sono ammessi in rifugio, nelle sale da pranzo, a patto che stiano tranquilli SOTTO il tavolo (purtroppo le sale da pranzo sono piccole, e non c’è letteralmente spazio a sufficienza in mezzo al pavimento). E’ possibile che ci sia già un altro cane in sala, in questo caso , se i due non vanno d’accordo, l’ultimo entrato esce e aspetta il suo turno.

Per chi si ferma a dormire con il proprio cane abbiamo uno spazio apposito, attrezzato con ciotola e coperte. Non è possibile alloggiare i cani nelle stanze, perchè la pulizia con aspirapolvere non sempre è fattibile, a causa della scarsità di corrente (che viene prodotta coi pannelli solari).

Raccomandiamo a chi arriva al rifugio di TENERE IL CANE AL GUINZAGLIO! Abbiamo diverse galline libere di proprietà dei nostri figli, e purtroppo il galletto Pasquale e la gallina Berenice sono stati azzannati e uccisi, con grande disperazione dei bambini. Vi raccomandiamo perciò di essere responsabili, soprattutto nel caso siate proprietari di cani aggressivi : Il galletto è stato letteralmente sbranato da due rottweiler, e i bambini, molto addolorati per la triste fine del loro animale, lo hanno curato per due giorni dandogli da bere con il contagocce, prima che le ferite lo uccidessero.

Dispiace anche a noi che i cani in montagna debbano essere legati, ma purtroppo possono provocare danni e disagio ai contadini proprietari di mucche, capre e pecore, che vengono sparpagliate e fatte correre dai cani, fino a cadere in qualche dirupo o canale. Anche per la fauna selvatica i cani sciolti sono una tragedia, perchè danneggiano nidi di pernice, tane di capriolo, marmotte e tanti altri mammiferi e uccelli che nidificano a terra, uccidendo o ferendo i cuccioli. L’unica soluzione consiste nell’intelligenza e responsabilità di noi padroni!